Da

Sabato 22/08/2020

A

Domenica 23/08/2020

Difficoltà

Impegnativa

Costo per persona

150,00

Acconto del 15% per confermare l’iscrizione; saldo 45 gg prima della partenza
Posti limitati, massimo 8 partecipanti
Conferma immediata
Paga con carta di credito, PayPal, Satispay o bonifico

La quota comprende

  • Tutti i pasti (colazione, pranzo al sacco e cena), esclusi vini e altre bevande.
  • Pernottamenti in camera multipla.
  • Presenza, assistenza e accompagnamento dell'accompagnatore di media montagna.

La quota non comprende

  • Trasporto al punto di partenza.
  • Parcheggio a San Giacomo di Entracque (3,5€ per auto/giorno).
  • Vini e altre bevande.
  • Tasse di soggiorno se previste.
  • Tutto quanto non indicato esplicitamente nella sezione "la quota comprende".

Da non perdere

  • Il pernottamento al rifugio Pagarì
  • Il risveglio all’alba per ammirare il sorgere del sole
  • La degustazione, per chi lo vorrà, della famosa “birra Pagarina”, la birra più alta d’Italia
  • La vista dei ghiacciai più meridionali dell’intero arco alpino
  • I laghi Blu e Bianco del Gelas, ingombri di neve e ghiaccio fino a tarda estate
  • L’alta probabilità di vedere camosci e stambecchi

Le Alpi Marittime hanno un fascino speciale: enormi pietraie, ripidi canaloni, impressionanti guglie, creste affilate, valli aperte affiancate da altre strette e incassate, numerosi laghi di origine glaciale, ghiacciai a pochi chilometri in linea d’aria dal mare.

In questo trekking dormiremo nel rifugio più remoto delle Alpi cuneesi e compiremo una straordinaria traversata ai piedi dell’impressionante monte Gelas, il “monte Bianco delle Marittime”, con quel che resta dei ghiacciai più meridionali dell’intero arco alpino.

Programma in sintesi

Giorno 1: Ritrovo a San Giacomo di Entracque

Partenza in direzione del rifugio Pagarì. Una lunga camminata di circa 4h che ci porta in un luogo magico, fuori dal tempo, dove ceniamo e pernottiamo a 2650 m di quota.

  • Ascesa: 1.480 metri circa
  • Distanza: 11,0 km circa

Giorno 2: Traversata del passo dei Ghiacciai

Sveglia all'alba per ammirare il sorgere del sole e partenza in direzione del passo dei Ghiacciai ai piedi di due guardiani rocciosi: la cima Maledia (3061 m) e il monte Gelas (3148 m). Vedremo ciò che rimane dei ghiacciai delle Alpi Marittime, che anno dopo anno si sta ritirando ma che sono testimoni di epoche passate. Il rientro avviene della poderosa parete settentrionale del Gelas: incontreremo il pittoresco lago della Maura e poi il rifugio Soria, per poi tornare a San Giacomo di Entracque dove chiudiamo questo spettacolare anello.

  • Ascesa: 300 metri circa
  • Discesa: 1.500 metri circa
  • Distanza: 13,0 km circa

Difficoltà impegnativa

L’itinerario presenta alcuni tratti più ripidi e tecnici per i quali è richiesta un po' di dimestichezza e un buon allenamento per poter mantenere il passo del gruppo. Il percorso presenta tratti esposti non adatti a chi soffre di vertigini.

Perché frequentare un nostro corso?

Per stare all’aria aperta in modo più consapevole. I nostri docenti non sono solo tra i massimi esperti del settore, sono soprattutto dei divulgatori in grado di raccontarci con un taglio pratico e diritto al punto ciò che hanno scoperto in anni di studi e pratica sul campo.

Info utili

Incontro: 9:00
Numero minimo partecipanti: 6
Numero massimo partecipanti: 8
Cani non ammessi
Il programma potrebbe subire delle modifiche dovute all’indisponibilità dei servizi. Inoltre, in presenza di condizioni meteo e di sicurezza non ottimali, sarà cura della guida alpina riconfermare di giorno in giorno gli itinerari previsti da programma.

Cosa portare

  • Indumenti sportivi “a strati” (intimo in tessuto traspirante, strato intermedio tipo pile, guscio/giacca impermeabile per proteggere da vento e pioggia)
  • Berretto e guanti
  • Cappello da sole
  • Occhiali da sole
  • Crema solare
  • Calze da escursionismo
  • Scarponi da escursionismo
  • Scarpe comode per il tempo libero
  • Bastoncini da escursionismo
  • Borraccia (minimo 1,5 litri)
  • Kit per l'igiene personale
  • Piccola farmacia personale
  • Sacco a pelo
  • Zaino (consigliato da 35 litri)
  • Macchina fotografica
Richiedi altre informazioni

Punto di incontro

Appuntamento alle 9:00 presso il parcheggio di san Giacomo di Entracque Indicazioni stradali

La guida

Martha Consolino

Martha è una grande appassionata di montagna. La frequenta in tutte le stagioni, dallo scialpinismo d’inverno all'alpinismo e escursionismo in estate. Ora che è diventata accompagnatore di media montagna, nuova figura professionale che fa parte del collegio delle guide alpine, finalmente ha trasformato la sua passione in lavoro e può scorrazzare su e giù per le montagne cuneesi facendole scoprire a chi decide di vivere con lei un’esperienza.

19 valutazioni partecipanti
Vedi tutte le sue attività
Organizzazione turistica a cura di Insite Tours ~ Agenzia di viaggi e Tour operator