Data dell'escursione

Domenica 12/05/2019

Difficoltà

Intermedia

Zona escursione

Valle Maira

Costo per persona

30,00

Esaurito

Spiacente, i posti sono esauriti!

Difficoltà intermedia

L'itinerario non presenta difficoltà tecniche, ma richiede una media abitudine all’attività fisica per poter mantenere il passo del gruppo.

La quota comprende

  • Pranzo al rifugio Palent (vini esclusi)
  • Guida per l'intera giornata

La quota non comprende

  • Trasporto

Un bellissimo itinerario ad anello in una delle zone più selvagge e meno conosciute della valle Maira. Percorreremo aerei sentieri balcone, strade sterrate e tratti dei Percorsi Occitani che ci porteranno a conoscere alcune delle più belle borgate della media valle, in larga parte purtroppo ormai abbandonate. Il sentiero deve il suo evocativo nome al fatto che si presta molto bene alla fotografia introspettiva.

A Palent, borgata immersa tra foreste di abeti e faggi secolari, sosteremo presso la locanda omonima, un’antica baita recentemente ristrutturata ora posto tappa dei Percorsi Occitani, dove assaporeremo un ricco pranzo tradizionale (incluso nel prezzo).

  • Ascesa: 550 metri circa
  • Distanza: 10,5 km circa

Info utili

Incontro: 8:30
Rientro (indicativo): 17:30
Numero partecipanti: 10 ÷ 15
Cani non ammessi
Cancellazione gratuita fino a 7 giorni prima
Assicurazione infortuni della guida
La guida si riserva la facoltà di annullare o modificare l’itinerario in caso di condizioni meteo sfavorevoli o pericoli oggettivi. In tal caso riceverai un buono di importo pari a quanto hai speso da usare per qualunque attività futura a tua scelta.

Cosa portare

  • Abbigliamento adatto alla stagione primaverile:
    • Indumenti sportivi “a strati” (intimo tecnico traspirante, strati intermedi per ripararci dal freddo, giacca impermeabile per proteggerci da vento e pioggia)
    • Berretto
    • Guanti
  • Occhiali da sole
  • Scarponi
  • Zaino con acqua
Richiedi altre informazioni

Punto di incontro

Appuntamento alle 8:30 all'interno del bar DEEA in piazza XX settembre 16 a Dronero Indicazioni stradali

La guida

Francesco Giraudo

Accompagnatore naturalistico e cicloturistico della regione Piemonte, maestro di MTB della Federazione Ciclistica Italiana. Effettua attività di accompagnamento in montagna e collabora con il Parco fluviale Gesso e Stura per la mobilità sostenibile e l'attività didattica ambientale. Ogni giorno gestisce il suo lavoro con grande professionalità cercando di trasmettere entusiasmo a chi sceglie di vivere un’esperienza con lui.